Tequila Sunrise – 2^ edizione

American Feed

Book Cover: Tequila Sunrise - 2^ edizione
Parte di American Feed series:
Published: 20 ottobre 2016
Editors:
Illustrators:
Cover Artists:
Genres:
Tags:
Excerpt:
Tequila Sunrise nasce come episodio uno di un progetto a più ampio respiro,
targato Crossover Gangbang e sotto l'egida della Verticalismi Crew
che abbiamo chiamato AMERICAN FEED.

L'idea base di American Feed, che nelle nostre intenzioni è un affresco narrativo composto da una serie di episodi auto-conclusivi, è mostrare cosa accade nelle vite degli esseri umani quando sul loro cammino incontrano le loro più intime paure impersonate da mostri quali vampiri, zombie, lupi mannari, insettoidi e persino alieni.

Essi vivono in mezzo a noi... e hanno fame!

 

Questa è la seconda edizione.

About the author: pitt

Rosencrantz e Guildenstern 1

Per amore della Madre

Book Cover: Rosencrantz e Guildenstern 1
Parte di Rosencrantz e Guildenstern series:
  • Rosencrantz e Guildenstern 1
Published: 20 ottobre 2016
Editors:
Illustrators:
Cover Artists:
Genres:
Tags:
Excerpt:

 

Due loschi figuri, nella notte si aggirano con un sacco in spalla e con una missione da portare a termine.

Devono tornare dalla Madre.

About the author: pitt

About the author: pitt

Marco Travaglio Zombi

Book Cover: Marco Travaglio Zombi
Editions:Brossura - prima edizione

"Marco Travaglio Zombi" è un fumetto satirico che narra le avventure da non-morto del celebre giornalista, la cui fame di giustizia travolge tutti senza fare sconti a nessuno, da Santoro a Bruno Vespa, da Fabio Fazio a Barbara D'Urso.

A causa dei temi controversi potrebbe turbare i più sensibili, per questo l'autore ne condanna fermamente il contenuto e anzi se ne dissocia.

Editors:
Illustrators:
Cover Artists:
Genres:
Tags:
Reviews:le 110 pillole sule 110 pillole ha scritto:

"Non c’è pagina, in MTZ, dalla quale non traspaiano un’ironia e un umorismo davvero intelligenti, capaci di strapparti più di una risata e una riflessione. E va assolutamente citato il fatto che ogni personaggio è riportato sulla pagina con perfetta fedeltà: Rapone riesce a trasferire nei suoi testi i modi di esprimersi tipici di ogni “divo” della TV, offrendo un ritratto veritiero tramite dialoghi freschi, spontanei e ficcanti, che riescono davvero a coinvolgere grazie alla loro (apparente) semplicità."

Luca Pieroni suAgora Vox ha scritto:

"La trama, che pone personaggi pubblici come Barbara D'Urso immersi in un clima alla Walking Dead, crea un'irresistibile carica comica, condita da irresistibili frecciatine satiriche, alla quale si affianca un certo senso del grottesco.Suspense e colpi di scena legano una pagina all'altra in un susseguirsi di citazioni; un disegno particolarmente incisivo nel rendere l'espressività dei volti e le scene d'azione. "


About the author: pitt

Tequila Sunrise

American Feed

Book Cover: Tequila Sunrise
Editions:Spillato - Prima edizione: € 3,50

 

Editors:
Illustrators:
Cover Artists:
Genres:
Tags:
Excerpt:
Tequila Sunrise nasce come episodio uno di un progetto a più ampio respiro,
targato Crossover Gangbang e sotto l'egida della Verticalismi Crew
che abbiamo chiamato AMERICAN FEED.

L'idea base di American Feed, che nelle nostre intenzioni è un affresco narrativo composto da una serie di episodi auto-conclusivi, è mostrare cosa accade nelle vite degli esseri umani quando sul loro cammino incontrano le loro più intime paure impersonate da mostri quali vampiri, zombie, lupi mannari, insettoidi e persino alieni.

Essi vivono in mezzo a noi... e hanno fame!

 

 

Reviews:le 110 Pillole suLe 110 Pillole ha scritto:

E si comincia con TEQUILA SUNRISE, fumettone pulp del duo Izzo/Peteliko.
Beh, in questo caso parlare di registi come Tarantino, scrittori come Lansdale o film come “Dal tramonto all’alba” sarebbe semplicemente constatare l’ovvio, dato che per ammissione degli autori stessi questa storia è un palese omaggio a quel preciso genere di storie fatte di antieroi, donne procaci, violenza sopra le righe, dialoghi “fichi”, pistole spianate, risse da bar, deserti polverosi, macchine veloci, poliziotti con occhiali a specchio e (in qualche caso) mostri.
Tequila Sunrise si spiega da solo, e spenderci sopra troppe parole sarebbe controproducente, si rischierebbe soltanto di constatare l’ovvio. Io mi limiterò a citare le cose che ho apprezzato di più e quelle che ho apprezzato di meno. Mi sono piaciuti: lo stile di disegno, i dialoghi, ovviamente le atmosfere e le contaminazioni (soprattutto queste ultime). Mi sono piaciuti di meno: la rapidità estrema con la quale la storia inizia e finisce (in fondo un Tarantino, un Lansdale, usano effettacci e parolacce come preciso genere letterario, come modo di raccontare un paese e i personaggi che lo abitano… quindi anche nella loro apparente mancanza di profondità se ne trova invece molta… cosa che qui non ho visto, con la storia che seppure volutamente si ferma più sugli stereotipi che su altro) e il protagonista che è quasi caricaturale nel suo cercare le risse a tutti i costi e non stupirsi mai anche davanti agli abomini più orribili. A meno che, come le ultime pagine fanno intuire, ci sia dietro molto più di quel che appare… e a questo punto ogni difetto si trasformerebbe in un pregio, il necessario prologo tutto azione per una storia che si approfondirà (forse) nel tempo.
Citazione d’obbligo per i disegni e i colori, adatti al tema e in alcuni punti davvero ottimi nella rappresentazione dei personaggi (la donna, lo sceriffo, la “cameriera”…) e degli ambienti. E si finisce con una domanda: ma un pulp tutto italiano è un’utopia?

Pillole d'indipendenza suIl Bar Del Fumetto ha scritto:

"Succede che ti capita tra le mani un fumetto indipendente e che ti venga da pensare che, oggettivamente, se fosse stato scritto da un nome altisonante o da un più blasonato disegnatore lo avresti trovato edito da un’etichetta mainstream."

Tuttocartoni suTuttocartoni ha scritto:

"L'idea base di American Feed nelle intenzioni degli autori è un affresco narrativo composto da una serie di episodi auto-conclusivi..."

Mario Iaquinta suIl Bosone Periodico Nerd ha scritto:

"Si tratta di un fumetto autoprodotto che invece di vedere in questo un limite coglie da qui l’opportunità di una maggiore libertà artistica per formarsi “come vuole lui”


About the author: pitt